Euribor.it

 Tassi Oggi
  • EURIBOR [21/07/2017] 1 Mese -0.37    3 Mesi -0.33    6 Mesi -0.27    1 Anno -0.15   
  • EURIRS [21/07/2017] 5 Anni 0.26   10 Anni 0.90   15 Anni 1.30   20 Anni 1.48   25 Anni 1.57   30 Anni 1.59   

GLOSSARIO (55)

(Associazione Bancaria Italiana) Associazione delle banche che operano nel territorio italiano. Rappresenta, tutela e promuove gli interessi del sistema bancario e finanziario nazionale. È stata fondata a Milano nel 1919. Oggi ha sede a Roma (Palazzo Altieri).
Tra gli associati Abi sono presenti più di 700 banche, oltre 200 intermediari finanziari e diverse associazioni di categoria.
L’attuale Presidente è Antonio Patuelli.

Permalink


Contratto tra il debitore originario (accollato) e il nuovo mutuatario (accollante) con il quale quest’ultimo si obbliga a pagare il debito residuo all’istituto bancario (accollatario). Formula diffusa principalmente in caso di acquisto di immobile di nuova costruzione in cui l’acquirente si accolla il mutuo del costruttore.

Permalink


Periodo di restituzione graduale del mutuo mediante il pagamento di rate con cadenza regolare comprendenti una quota capitale e una quota interessi. Calcola il tuo piano di ammortamento qui.

Permalink


Organismo indipendente e imparziale che risolve le controversie tra i clienti, le banche e gli altri intermediari.
Arbitrobancariofinanziario.it

Permalink


Contratto pubblico in presenza di un Notaio con il quale si stipula un mutuo che viene concesso dalla banca al mutuatario, il quale si obbliga a rimborsare la somma prestata tramite garanzia ipotecaria.

Permalink


Banca centrale della Repubblica italiana con l’obiettivo generale di mantenere stabile il settore finanziario e monetario nazionale. Fa parte del Sistema europeo di banche centrali (SEBC). L’attuale Governatore di Bankitalia è Ignazio Visco.

Permalink


(Banca Centrale Europea) Federazione che rappresenta le banche centrali dei 17 Paesi della zona euro. Dal primo novembre 2011 il Presidente dell’Istituto è l’italiano Mario Draghi.

Permalink


(Centrale di allarme interbancaria) Archivio informatizzato gestito da Bankitalia che registra e gestisce i nominativi dei soggetti interdetti all’emissione di assegni bancari o postali e dei titolari di carte di pagamento utilizzate in modo irregolare.

Permalink


Clausola che prevede un tasso di interesse massimo predeterminato. Pertanto, in un mutuo a tasso variabile la rata non potrà superare il cap fissato nel contratto.

Permalink


Vendita o cessione del credito (di norma mutui e prestiti personali) da parte di una banca ad una società finanziaria, la quale paga un corrispettivo economico sotto forma di emissione e collocamento di titoli obbligazionari. Il debitore, che deve essere avvisato dell’avvenuta cessione, continua a pagare le rate del prestito alla propria banca che, a sua volta, pagherà al nuovo creditore. Le precedenti condizioni del finanziamento rimangono invariate. La cartolarizzazione diventa efficace con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Permalink


Comitato interministeriale per il credito e il risparmio. È un organismo presieduto dal Ministro dell’economia al quale viene attribuito il compito di vigilanza in materia di credito e tutela del risparmio.

Permalink


Clausola che prevede una doppia opzione sul tasso d’interesse. Nel contratto è prevista sia la presenza di un Cap (tetto massimo) e un Floor (tasso minimo). Con questa strategia si mantiene il tasso di interesse “al guinzaglio” entro una determinata fascia di oscillazione.

Permalink


(Creditor Protection Insurance) Copertura assicurativa a protezione del creditore che garantisce il rimborso del debito residuo o il pagamento delle rate nei casi in cui si verificassero situazioni difficili provocate da eventi non prevedibili come il decesso del debitore, l’invalidità permanente, la malattia grave o la perdita del lavoro.

Permalink


Crif è un’azienda privata che gestisce la più grande banca dati italiana di centrale rischi finanziari, conosciuta come Eurisc.

Permalink


(European Banking Authority) Autorità Bancaria Europea con la funzione di collegamento tra la Commissione europea e le autorità bancarie nazionali con lo scopo di vigilare sulla corretta e uniforme applicazione della legislazione bancaria europea.
Attiva dal 1° gennaio 2011 e ha sede a Londra. Sostituisce il Cebs (Committee of European Banking Supervisors). L’attuale Presidente dell’Eba è l’italiano Andrea Enria.

Permalink


Possibilità che permette al debitore di vedersi cancellare i suoi debiti non onorati in presenza di particolari requisiti oggettivi e soggettivi.

Permalink


(European Standardised Information Sheet) Il Prospetto informativo europeo standardizzato è un codice di condotta condiviso dalla maggioranza delle banche europee a favore dell’informazione precontrattuale dei mutui. Contiene tutte le condizioni del mutuo, tra cui il tasso di interesse, l’importo da erogare, la durata, la frequenza del rimborso, l’importo della rata e le spese accessorie.

Permalink


(Euro Interbank Offered Rate) Tasso d’interesse utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso variabile.
L’’Euribor ha sostituito gli indici nazionali (il Ribor in Italia) dall’1 gennaio 1999.
Viene calcolato giornalmente come media semplice delle quotazioni rilevate da un gruppo di banche rappresentative nel panorama creditizio europeo e mondiale selezionate dalla Federazione Bancaria Europea (European Banking Federation).

 

Permalink


(Interest Rate Swap) Tasso interbancario di riferimento utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui ipotecari a tasso fisso. È diffuso giornalmente dalla Federazione Bancaria Europea. È detto anche IRS.
Vedi l’Eurirs aggiornato.

Permalink


Banca dati, gestita da Crif, a cui si collegano in via telematica oltre seicento banche e finanziarie per accedere ai dati conservati a fronte di richieste di prestiti e di controllare la situazione e l’affidabilità creditizia del richiedente un mutuo o finanziamento.
Il Garante della privacy ha stabilito i limiti di tempo per l’archiviazione in banca dati. Vedi qui i tempi di cancellazione dei dati.

Permalink


Contratto con il quale il cedente cede i propri crediti presenti e futuri relativi alla propria attività imprenditoriale o al patrimonio immobiliare al factor, il quale, dietro pagamento anticipato di tutti i crediti si impegna a gestirli e a riscuoterli per conto del cedente.

Permalink


Atto con cui un soggetto si impegna a garantire un altro soggetto nei confronti del creditore.

Permalink


Clausola che stabilisce un tasso di interesse minimo predeterminato sui mutui a tasso variabile, pertanto la rata non potrà essere inferiore al “tasso floor” fissato al momento del rogito.

Permalink


In generale è un contratto a termine con il quale le parti si impegnano ad acquistare o vendere un bene a un prezzo e a una scadenza definiti al momento della sottoscrizione del contratto stesso.
I futures si possono collegare alle commodities (oro, argento, petrolio) o ad attività finanziarie (valute, obbligazioni e tassi di interesse, come il caso dei futures sull’Euribor, che sono quotati dal Liffe di Londra e che rappresentano le attese degli operatori sull’Euribor 3 mesi per i successivi 5 anni.

Permalink


Società finanziaria con sede a Londra che opera nei mercati dei prodotti finanziari derivati.

Permalink


Tassa dovuta quando si acquista un immobile. Se il venditore è un privato l’imposta è pari al 9%. Nel caso di acquisto dell’abitazione principale si ha diritto a un’agevolazione fiscale che permette di pagare il 2%.
Quando chi vende è l’impresa costruttrice dell’immobile o l’impresa con oggetto sociale principale la compravendita di immobili l’imposta di registro è pari all’importo fisso di 200 euro, oltre all’Iva con aliquota del 4% per l’abitazione principale e del 10% negli altri casi.

Permalink


Imposta che sostituisce e racchiude altre imposte (imposta di registro, imposta di bollo, imposta ipotecaria e imposta catastale). Per i mutui, l’imposta sostitutiva viene detratta direttamente dall’istituto di credito al momento dell’erogazione del prestito. È pari allo 0,25% se il mutuo è destinato all’abitazione principale mentre è corrisponde al 2% nei casi di mutui destinati all’acquisto, alla costruzione o alla ristrutturazione della seconda casa o immobili diversi dalla prima casa.

Permalink


Imposta Municipale Unica. Tassa sugli immobili residenziali adibiti a seconda casa e immobili commerciali. Ha sostituito l’Ici (imposta comunale sugli immobili).

Permalink


Incapacità di pagare un debito.

Permalink


Interessi sui quali viene calcolata la detraibilità fiscale. Per gli interessi pagati sui mutui destinati all’abitazione principale si gode di una detrazione sull’Irpef del 19%, per un massimo di 4.000 euro.

Permalink


Diritto reale a favore dell’istituto di credito su un bene immobile a garanzia del pagamento di un prestito.

 

Permalink


ISC (Indice Sintetico di Costo) e TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) sono indicatori che calcolano il costo complessivo di ogni mutuo, individuando, oltre al Tasso Nominale Annuo (TAN), tutte le spese connesse all’operazione di finanziamento, tra le quali per esempio: spese di apertura e chiusura pratica, spese di incasso delle rate (se previste); assicurazioni imposte dalla Banca (escluse quindi quelle facoltative); perizia; mediazioni.
L’ISC e il TAEG, espressi in percentuale, devono essere inseriti nel contratto e devono essere consegnati al Cliente.
Dal 1° giugno 2011, da quando è entrata in vigore la nuova direttiva sul credito al consumo, le assicurazioni legate alla concessione del finanziamento devono rientrare obbligatoriamente nel Taeg.

Permalink


(Indicatore della situazione economica equivalente) Strumento che permette di misurare la condizione economica delle famiglie, che serve per richiedere prestazioni agevolate di natura sanitaria o sociale come ad l’esenzione del ticket o gli studi scolastici .
L’indicatore tiene conto del reddito (entrate da lavoro dipendente o autonomo dei componenti della famiglia), delle rendite finanziarie mobiliari (conti correnti, obbligazioni, titoli di Stato, partecipazioni azionarie) e immobiliari (case, terreni edificabili e agricoli e altri fabbricati) e delle caratteristiche del nucleo familiare (numerosità, presenza di figli minori o di soggetti con handicap.
L’attestazione Isee è rilasciata gratuitamente anche dai Caf (centri di assistenza fiscali).

Permalink


(London Interest Bank Offered Rate) Parametro di indicizzazione applicato ai mutui a tasso variabile sul mercato inglese.

Permalink


(London International Financial Futures Exchange) È uno dei principali mercati mondiali che rappresenta le aspettative degli operatori sulle materie prime e sui tassi di interesse, come nel caso dell’Euribor 3 mesi, prevedendone l’andamento per i successivi 5 anni). Da settembre 2014 tutti i contratti derivati ​​Liffe sono passati sotto il controllo di ICE Futures Europe.

Permalink


Rapporto in percentuale tra la somma del mutuo richiesto rispetto al valore dell’immobile ipotecato.

Permalink


Mutuo in cui non è prevista una garanzia ipotecaria.

Permalink


Prestiti non performanti, crediti deteriorati. Finanziamenti insoluti o per i quali la restituzione del capitale è incerta.

Permalink


Attestazione dell’avvenuta registrazione da parte del notaio dell’atto di compravendita e dell’atto di mutuo.

Permalink


Valutazione tecnica effettuata da un perito di fiducia della banca che attribuisce il valore dell’immobile offerto in garanzia per il mutuo ipotecario.

Permalink


Documento rilasciato dalla banca che sintetizza, rata dopo rata, l’intero ciclo del finanziamento. È composto dalla quota capitale, dalla quota interessi, dal tasso di interesse, dalla durata del prestito, dall’importo della rata e dal debito residuo.

Puoi stampare il piano di ammortamento direttamente sul nostro “Calcola Mutuo“.

 

Permalink


Piano di ammortamento più diffuso tra le banche italiane. La rata prevede una quota di capitale crescente e una quota di interessi decrescente. Nella prima parte del mutuo si pagano principalmente gli interessi. Nel corso dell’ammortamento la quota di capitale aumenta sempre più, mentre la quota di interessi diminuisce costantemente.

Permalink


Utile derivante dalla vendita di un bene o di un’attività a un prezzo superiore rispetto a quello di acquisto. Nel caso di vendita di un immobile, la plusvalenza per la prima casa non è tassata, mentre per la seconda casa è tassata se viene venduta entro i primi 5 anni dalla data di acquisto.

Permalink


Periodo iniziale del mutuo nel quale è previsto il rimborso della sola quota di interessi.

Permalink


In ambito creditizio, valutazione del rischio sulla capacità del debitore di pagare i debiti.

Permalink


(Roma Interbank Offered Rate) Tasso interbancario di riferimento dei mutui nel mercato italiano utilizzato fino al 1998 prima dell’introduzione dell’Euribor.

Permalink


(Sistema europeo di banche centrali) Sistema costituito dalla Banca centrale europea e dalle Banche centrali nazionali degli Stati membri dell’Unione europea.

Permalink


Nei mutui è il guadagno della banca. Aggiunto all’Euribor (per i mutui a tasso variabile) e all’Eurirs (per i mutui a tasso fisso) forma il tasso di interesse. Lo spread viene concordato nel contratto di mutuo e non può variare per tutta la durata del finanziamento.

Permalink


In generale, con la surroga si consente al debitore di sostituire il creditore iniziale (la banca), senza necessità di consenso di quest’ultimo, previo il pagamento del debito (art. 1202 del codice civile).
In riferimento ai mutui bancari, il debitore ha diritto a sostituire la banca che ha erogato inizialmente il mutuo con un nuovo istituto di credito, che ad esempio propone condizioni migliori, mantenendo viva l’ipoteca originariamente costituita. Con la portabilità del mutuo non è necessaria la cancellazione della vecchia garanzia e l’attivazione di una nuova. La banca che subentra provvederà a pagare il debito residuo e si sostituirà all’istituto di credito precedente. Il debitore rimborserà il mutuo alle nuove condizioni concordate.

Permalink


TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) e ISC (Indice Sintetico di Costo) sono indicatori che calcolano il costo complessivo di ogni finanziamento, individuando tutte le spese connesse all’operazione di finanziamento, tra cui le spese di apertura e chiusura pratica, le spese di incasso delle rate (se previste), le assicurazioni obbligatorie, la perizia.
L’ISC e il TAEG, espressi in percentuale, devono essere inseriti nel contratto e devono essere consegnati al cliente.
Aggiornamento: dal 1° giugno 2011, da quando è entrata in vigore la nuova direttiva sul credito al consumo, le assicurazioni legate alla concessione del finanziamento devono rientrare obbligatoriamente nel Taeg.

Permalink


Gli interessi rappresentano il compenso che le banche richiedono a fronte del prestito concesso. Sono determinati sulla base di un tasso percentuale da applicare al capitale erogato in ragione della durata del mutuo. Il tasso di interesse deve essere previsto espressamente nel contratto.
Il tasso può essere fisso o variabile. Il parametro di riferimento per il tasso fisso è l’Eurirs (Euro Interest Rate Swap), mentre per il tasso variabile è l’Euribor (Euro Interbank Offered Rate).
Il tasso di interesse è detto fisso in quanto, una volta concordato, rimane uguale per tutta la durata del contratto.
Il tasso variabile segue l’andamento del parametro finanziario di riferimento; ciò significa che la misura degli interessi da calcolare sul capitale da rimborsare potrà modificarsi, in rialzo o in ribasso per tutta la durata del mutuo.

Permalink


Maggiorazione del tasso di interesse applicata in caso di ritardo nel pagamento delle rate di un finanziamento.

Permalink


Tasso di interesse superato il quale subentra il reato di usura.
Vedi i tassi di usura in vigore.

Permalink


Tasso effettivamente applicato dalle banche e finanziarie per i mutui, i prestiti e i leasing. Viene pubblicato trimestralmente in Gazzetta Ufficiale.

Permalink


Testo in vigore dal 1993 che contiene le leggi in materia bancaria e creditizia. Regolamenta l’attività delle banche e disciplina i soggetti che operano nel settore finanziario.

Permalink