Tassi Oggi
  • EURIBOR [25/09/2018] 1 Mese -0.37    3 Mesi -0.32    6 Mesi -0.27    1 Anno -0.17   
  • EURIRS [25/09/2018] 5 Anni 0.42   10 Anni 1.04   15 Anni 1.38   20 Anni 1.54   25 Anni 1.58   30 Anni 1.59   

News

Segnalazioni Crif: quanto tempo durano?

Segnalazioni Crif: quanto tempo durano?
gennaio 05
12:17 2018

Molti si trovano oggi nella situazione di non vedersi concesso un mutuo per una vecchia segnalazione come “cattivo pagatore“. È importante conoscere alcune importanti informazioni che potranno tornare utili quando ci si accinge a richiedere un mutuo o un finanziamento.

Le banche e società finanziarie, prima di concedere un credito, si informano sulla solvibilità dei richiedenti il mutuo, in modo che questi, una volta ricevuto il finanziamento, siano poi in grado di restituirlo senza problemi. La raccolta delle informazioni avviene attraverso centrali rischi “pubbliche” e centrali rischi “private”. Queste ultime sono società di raccordo del sistema bancario, che custodiscono i dati di esposizioni relative anche a pochi migliaia di Euro (importi che vanno da 0 a 31.246,00 €) e che sono costituite per fornire alle banche e alle finanziarie che vi aderiscono un servizio certamente prezioso, finalizzato a limitare i rischi nella concessione del credito. Le più note in Italia sono Crif, Ctc, Experian ed altre ancora.

I dati presenti in Eurisc, la banca dati gestita da Crif, possono essere consultati dagli istituti di credito e da soggetti privati esclusivamente per finalità correlate alla tutela del credito e al contenimento dei relativi rischi, nonché per finalità legate alla valutazione del merito creditizio. La consultazione avviene di norma nel momento in cui l’interessato richiede un finanziamento o durante la vita del finanziamento.

Approfondimenti: Come funziona Eurisc, la più grande banca dati d’Italia.

I tempi di conservazione dei dati e la cancellazione automatica, stabiliti dal codice di deontologia:

        Tipo di segnalazione          Cancellazione automatica da Eurisc
Finanziamento in corso di istruttoria Dopo 6 mesi dalla data di richiesta
Richieste di finanziamento rinunciate/rifiutate Dopo 1 mese dalla data di rinuncia/rifiuto
Finanziamenti rimborsati regolarmente Dopo 36 mesi dalla data di estinzione
effettiva del rapporto di credito
Ritardi relativi a 1 o 2 rate (o mensilità) Dopo 12 mesi dalla comunicazione
di regolarizzazione, a condizione che nei 12 mesi
i pagamenti  siano sempre puntuali
Ritardi di 3 o più rate (o mensilità) Dopo 24 mesi dalla comunicazione
di regolarizzazione, a condizione che nei 24 mesi
i pagamenti  siano sempre puntuali
Finanziamenti non rimborsati Dopo 36 mesi dalla data di estinzione prevista
o dalla data in cui l’Istituto di credito
ha fornito  l’ultimo aggiornamento

Fonte: Crif

È consigliabile pertanto a coloro che non siano certi della propria storia creditizia di fare preventivamente un’interrogazione a queste banche dati che forniscono in pochi giorni la cronistoria della regolarità dei prestiti accesi.

Chiunque può verificare i propri dati personali presenti in Eurisc, inviando una richiesta specifica a Crif.
In questo articolo troverai il modulo e conoscerai i costi per la domanda.

In caso di errata segnalazione da parte di un istituto di credito o finanziaria nei vostri confronti potete richiedere la cancellazione dei dati rivolgendovi gratuitamente a CRIF.

Condividi

CONTROLLO MUTUO