Euribor.it

 Tassi Oggi
  • EURIBOR [20/10/2017] 1 Mese -0.37    3 Mesi -0.33    6 Mesi -0.27    1 Anno -0.18   
  • EURIRS [20/10/2017] 5 Anni 0.25   10 Anni 0.90   15 Anni 1.30   20 Anni 1.49   25 Anni 1.56   30 Anni 1.60   

News

Nuovo calcolo Euribor, cosa cambia per i mutui a tasso variabile

Nuovo calcolo Euribor, cosa cambia per i mutui a tasso variabile
maggio 12
10:00 2017

Ricordate le recenti manipolazioni dell’Euribor effettuate dalle banche? Per evitare il ripetersi di simili comportamenti, è allo studio un nuovo calcolo per la determinazione dell’Euribor.

Attualmente il processo di rilevazione del tasso viene deciso giornalmente da 20 banche (fino a qualche anno fa erano 44) attraverso un giro di telefonate. Un sistema troppo poco trasparente per la determinazione di un valore così importante. Ricordiamo che oltre ad essere il parametro del tasso variabile per milioni di famiglie europee, l’Euribor regola i tassi e le cedole di attività mondiali per migliaia di miliardi di euro.

Un modo per rendere più sicuro il calcolo dell’Euribor si baserebbe sulle transazioni effettive avvenute sul mercato, come dettato dai principi della Iosco (l’Organizzazione internazionale delle Autorità di controllo dei mercati finanziari).

Che cosa cambia per chi ha un mutuo a tasso variabile? La novità che l’Euribor possa fare riferimento alle transazioni che avvengono sui mercati potrebbe generare un effetto negativo per le famiglie con un mutuo a tasso variabile per via delle oscillazioni e della volatilità tipiche dei mercati finanziari.

Probabilmente, la riforma terrà conto di mantenere una certa stabilità del dato per non ritrovarsi nella situazione del 2008, quando i tassi Euribor si erano impennati fino a superare stabilmente il 5%. In ogni caso, lo studio del nuovo calcolo dell’Euribor è ancora in corso e non si attendono importanti novità prima di un paio di anni.

Condividi

CALCOLA IL TUO MUTUO